Home     
ALCUNE CITAZIONI UTILI PER INCOMINCIARE A CONOSCERE COSA VUOL DIRE TEATRO...

Chi ha la ventura di nascere personaggio vivo, può ridersi anche della morte. Non muore più... Chi era Sancho Panza? Chi era don Abbondio? Eppure vivono eterni, perchè - vivi germi - ebbero la ventura di trovare una matrice feconda, una fantasia che li seppe allevare e nutrire, far vivere per l’eternità! Quando un personaggio è nato, acquista subito una tale indipendenza anche dal suo stesso autore, che può esser da tutti immaginato in tant’altre situazioni in cui l’autore non pensò di metterlo, e acquistare anche, a volte, un significato che l’autore non si sognò mai di dargli!
Luigi Pirandello (scrittore italiano, 1867-1936), Sei personaggi in cerca d’autore, III.

Il drammaturgo descrive gli uomini. Per farlo prende degli attori.
Friedrich DÜrrenmatt (scrittore svizzero, 1921-1991)

Il teatro è un mezzo efficacissimo per educare il pubblico; però chi fa un teatro educativo si ritrova sempre senza pubblico da poter educare.
E. Jardiel Porcela (scrittore spagnolo, 1901-1952).

Imparate ad amare l’arte in voi stessi, e non voi stessi nell’arte.
Konstantin Sergeevic Stanislavskij (regista russo, 1863-1938)

L’uomo è un animale che finge, e non è mai tanto se stesso come quando recita.
William Hazlitt (scrittore inglese, 1778-1830)

La commedia si rivolge all’animo collettivo del pubblico, e quello si stanca; mentre la farsa si rivolge a un organo più robusto, la sua pancia collettiva. Nel momento in cui un attore ha finalmente imparato come recitare qualsiasi parte, è spesso troppo vecchio per recitarne se non alcune.
William Somerset Maugham (scrittore inglese, 1874-1965)

La tragedia è imitazione di un’azione seria e compiuta in se stessa...; la quale mediante una serie di casi che suscitano pietà e terrore ha per effetto di sollevare e purificare l’animo da siffatte passioni.
Aristòtele (filosofo greco, 384-322 a.C.)

Un attore è un tizio che, se non stai parlando di lui, non ti ascolta.
Marlon Brando (attore statunitense)

“MA... PROPRIO PERCHE’ IL TEATRO E’ LA VITA DI TUTTI, E LA VITA DI TUTTI E’ TEATRO... NOI, LA NOSTRA COMPAGNIA, A “FARE TEATRO“ NON SI SENTE A DISAGIO.“